dinamo mosca

Esclusiva, Stefano Conforti: “La Dinamo Mosca si esalta in casa trascinata dai propri tifosi”

dinamo mosca

Il Napoli ha un obiettivo da raggiungere giovedì sera. Arrivare ai quarti di finale di Europa League sarebbe una grande soddisfazione dopo la deludente prestazione in campionato contro il Verona. I partenopei partono con un buonissimo vantaggio visto il 3-1 dell’andata al San Paolo, ma la Dinamo Mosca in casa è temibile. Per il ritorno tra Dinamo Mosca-Napoli, la redazione di Pianetanapoli.it ha intervistato Stefano Conforti, esperto di calcio russo, che cura un blog sulla Lokomotiv Mosca e segue la Prem’er-Liga russa da tanti anni. Ecco la sua intervista completa:

AMBIENTE RUSSO – “La Dinamo in casa tende a far bene e spesso si esalta trascinata dai propri tifosi. Inoltre, il clima rigido (nonostante a Mosca si sia verificato un inusuale picco di caldo negli ultimi giorni) potrà giocare un ruolo importante, soprattutto per chi come il Napoli non è abituato a certe temperature. A monte di ciò, comunque, la Dinamo arriva da due risultati negativi di fila e bisognerà capire come i ‘Poliziotti’ reagiranno. I pericoli, comunque, rimangono gli stessi dell’andata: l’imprevedibilità di Valbuena, la pericolosità di Samba nelle palle alte e la velocità nelle ripartenze.

NAPOLI FAVORITO –  “In questo momento, il Napoli parte favorito. Il 3-1 dell’andata è un ottimo risultato, specie se i partenopei riuscissero a segnare subito un goal. Bisogna mettersi in testa, tuttavia, che la Dinamo non parte assolutamente sconfitta. Uno dei tratti che distinguono la filosofia di Cherchesov è quello di non mollare mai, quindi tifosi napoletani aspettatevi 90 minuti di fuoco. Sarà una bella battaglia”.

 GLI UOMINI MIGLIORI – “Valbuena sicuramente, Kokorin meno. Ultimamente quest’ultimo sta deludendo un po’ tutti, scomparendo dal campo nei momenti che contano (e al San Paolo si è visto). Tolti loro mi sentirei di sottolineare tre giocatori molto sottovalutati dalla critica: Gabulov, vero uomo in più di questa stagione e che anche all’andata si è comportato bene; Zhirkov, attualmente in un ottimo stato di forma; Kuranyi, in questo momento rappresenta l’unico centravanti di ruolo, tuttavia è attaccato tantissimo alla maglia e spesso è riuscito a togliere le castagne dal fuoco a Cherchesov”.

FORMAZIONE DINAMO“Da quanto trapela da Novogorsk, Denisov (assente all’andata per infortunio) ha fatto di tutto per esserci (saltando anche il derby con lo Spartak), ma rimane ancora in dubbio. Al contempo, però, Cherchesov recupera Yusupov, il quale ha finito di scontare la squalifica. La probabile formazione, per me, sarà questa: Gabulov, Kozlov, Samba, Hubocan, Buttner, Vainqueur, Yusupov, Zhirkov, Valbuena, Kokorin, Kuranyi. Molto offensiva e spregiudicata, ma la Dinamo deve vincere”

PARTITA“Sicuramente aperta sino alla fine. Entrambe le squadre hanno difese ballerine e questo potrebbe favorire lo spettacolo. Tutto dipenderà dai singoli e da come la Dinamo reagirà psicologicamente alle due sconfitte ottenute in una sola settimana”.

PRONOSTICO“Difficile, ma ci provo. La Dinamo un goal lo concede sicuramente, ma il Napoli difensivamente è messo pure peggio. Quindi, dico 3-1 dopo i tempi regolamentari, ai supplementari la partita non cambia e ai rigori decideranno tutto Gabulov e chi giocherà per il Napoli. Vedremo”.